COMUNICATO UFFICIALE:
🇮🇹 IPS Novembre 2020 🚫 cancellato.

Esistono due modi per fare un Comunicato, il primo, quello da noi usato da sempre, che è di carattere formale, dove con grandi paroloni, a volte dal tono istituzionale, si cerca di comunicare con professionalità una scelta, un’informativa e/o un cambiamento. Poi esiste un altro modo, quello che adotteremo oggi, che ricorda una lettera che si invia ad un amico, a degli amici.

C’è una premessa molto importante che vogliamo fare prima di iniziare a scrivere il nostro comunicato: ricordarvi che la sede in cui si sarebbe svolto l’evento è San Marino, una Repubblica che ha il suo Governo e le sue leggi. Leggi che non dipendono da nessun nuovo DPCM introdotto in queste ultime ore in Italia, pertanto, ad oggi, nessuno avrebbe ostacolato il nostro torneo, saremmo stati autorizzati a svolgerlo, come da programma.

Avremmo potuto pure sfruttare il momento, in cui sono tutti chiusi, in cui non c’è nessun evento in programma tranne il nostro, in cui con oltre 600 prenotazioni già raccolte si sarebbe andati verso un risultato che profumava di record. Poi però, oltre le leggi e i DPCM, oltre i risultati e oltre l’economia, ci sono le scelte dettate dall’etica e dalla professionalità. Con un andamento dei contagi a livelli record in tutta Europa, con l’Italia che ha emanato poche ore fa un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in cui si indica che è fortemente raccomandato non spostarsi e si sottolinea, inoltre, di muoversi solo per necessità, non avremmo mai potuto permettere che IPS Novembre 2020 diventasse un pretesto per eludere queste disposizioni, ignorandone l’importanza, motivati da un torneo che storicamente genera un montepremi allettante, appigliandosi così al “fortemente raccomandato non spostarsi” che non significa “vietato non spostarsi”.

Il 2020 è stato fino adesso un anno difficile per il nostro settore, molto difficile. Ci siamo dovuti fermare in più occasioni e ora abbiamo scelto di fermarci ancora. Per chi pensa che sia stata una scelta semplice e scontata, pensando che la nostra organizzazione eventi può accendersi e spegnersi come fosse una elettrodomestico, deve comprendere che, seppur considerata la nostra attività “non essenziale”, non è facile prendere una scelta quando sai che per quei 15 giorni stai togliendo un essenziale entrata lavorativa ad oltre 100 persone tra dealers, floorman, addetti alla sicurezza, receptionist, grafici, fotografi, videomaker, responsabili booking, barman, cuochi, camerieri, regia Tv Table, giornalisti, commentatori e annulli oltre 500 notti agli Hotels che ti hanno dato fiducia riservandoti tutta la loro struttura solo per te.

Ognuno ha la sua idea di questo coronavirus e dal nostro punto di vista vanno rispettate tutte, perché nessuno ad oggi conosce cos’è veramente giusto o sbagliato fare, quello che però ci troviamo ad affrontare è una scelta di responsabilità verso la quale ci sentiamo di rispondere percorrendo la via ad oggi indicata come la più sicura: IPS Novembre 2020 è ufficialmente annullato.

Vogliamo solo aggiungere che l’esempio della Giochi del Titano e di Euro Rounders dovrebbe essere, dati alla mano, un modello da seguire per il poker live e anche per tante altre attività.
In tempo di coprifuoco e chiusure territoriali, l’esperienza del primo post lockdown in quel di San Marino, ci regala dei dati assolutamente confortanti sul funzionamento dei protocolli sanitari adottati.

Dopo 5 mesi di analisi con cadenze quindicinali attraverso test sierologici ad oltre 300 persone dei due staff Giochi del Titano ed EuroRounders, sono state riscontrate sempre zero positività. A fronte di oltre 57.000 entrare dal 15 Giugno 2020, il ciclo pulito su pulito, con la continua sanificazione delle mani di players e dealers da parte degli addetti della Giochi del Titano e GTPoker, taglia le possibilità (e le probabilità) di contagio in maniera che i dati ci permettono di poter definire radicale. L’utilizzo della mascherina per tutto il tempo in cui si è seduti al tavolo scongiura altre casistiche in cui i drophlet possono viaggiare per la sala liberi di contagiare e abbattono ancora di più i rischi di diffusione del Covid-19. Il ricambio del 100% d’aria ogni 4 minuti, è una ulteriore garanzia di pulizia dell’ossigeno che si respira in una sala che ha accolto numerosi partecipanti.

Un punto veramente degno di nota inserito nel protocollo sanitario Giochi del Titano, è sicuramente quello che viene definito “ciclo pulito su pulito” grazie al quale, dopo attenta sanificazione delle mani player per players visionata dagli addetti alla sicurezza GT, offre un ambiente privo di contaminazione anche nell’ipotesi di contatto tra giocatori, seppur indiretto, attraverso lo strumento di gioco come carte e chips. Il modello, quindi, potrebbe fare da spunto anche per altri eventi, discipline, giochi di carte e manifestazioni simili e assimilabili.

C’è grande entusiasmo da parte nostra nel poter dire che il protocollo sanitario adottato ha permesso di avere, dopo 150 giorni di analisi, zero contagi. Su questo esempio stanno prendendo spunto delle importanti associazioni e non mi stupirei se presto queste linee di prevenzione venissero adottate anche da Bar, Ristoranti, Sale Giochi, Cinema, Teatri e attività similari. Ad oggi, la nostra più grande soddisfazione, è poter dire con orgoglio e dati alla mano, che siamo riusciti a svolgere la nostra attività ordinaria e straordinaria in piena sicurezza.

Controllo della temperatura all’entrata, mascherine sempre obbligatorie e disponibile gratuitamente a chi sente la necessità di cambiarla o in caso di rottura degli elastici, ciclo pulito su pulito con verifica da parte dei responsabili i della sicurezza sia per dealers, floormans che per players, ricambio d’aria ogni 4 minuti, pause frazionate per ridurre assembramenti, divisione dei tornei su due sale differenti su piani distinti e test sierologici gratuiti con cadenza quindicinale a tutto il personale e collaboratori a carico della nostra azienda sono alcune delle misure che oltre 5 mesi adottiamo.

Concludiamo con dirvi che questo è un arrivederci, sofferto più degli altri, ma doveroso. In futuro saremo probabilmente sempre difronte ad una scelta da prendere, fiduciosi che la situazione migliori e che si trovi una cura definitiva al Covid-19, vogliamo però non confidare troppo in questo ma adottare, già da ora, idee ed investimenti che ci permetteranno di reagire, affrontare e convivere con un nemico il quale, grazie a scelte responsabili e professionali, potrà essere arginato, dandoci cosi la possibilità di continuare a garantire eventi, rispettando il protocollo sanitario, in un ambiente in piena sicurezza.

Grazie della Vostra attenzione,
Staff  Euro Rounders